“Creature Comfort” degli Arcade Fire, in Italia, è censurata

È uno dei singoli tratti da Everything Now, l’ultimo album degli Arcade Fire, e in Italia viene trasmesso camuffando le parole “suicide”, “dying”, “pills” e “cut”. Ecco le parti modificate:

Assisted suicide
She dreams about dying all the time
She told me she came so close
Filled up the bathtub and put on our first record

Some girls hate themselves
Hide under the covers with sleeping pills and
Some girls cut themselves
Stand in the mirror and wait for the feedback
Some boys get too much, too much love, too much touch
Some boys starve themselves
Stand in the mirror and wait for the feedback

Non siamo i soli ad adottare la censura (minuto 38 circa), in Canada viene trasmessa la stessa versione del brano che trasmettono le nostre radio.

Per non sbagliare si può ascoltare Creature Comfort su Spotify, o qua:

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi