Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Circa 200 richiedenti asilo costretti dentro l’ex caserma Nato di Conetta, vicino a Venezia, hanno marciato per decine di chilometri pur di non tornare in quello che definiscono “un lager.” (la Stampa)

Da giorni denunciavano la mancanza di riscaldamento e le condizioni invivibili del centro d’accoglienza. La marcia è cominciata il 15 novembre, mentre altri profughi occupavano l’ex base militare. (Corriere del Veneto, 15/11)

Salif Traoré, ivoriano di 35 anni, è stato travolto e ucciso da un’automobile mentre, in bicicletta, cercava di raggiungere il corteo. (Corriere della Sera)

La protesta è durata più di 24 ore, finché non è intervenuta la polizia a bloccarla: l’intenzione dei profughi era quella di raggiungere a piedi Venezia per parlare direttamente con il prefetto. (VeneziaToday)

In serata il prefetto ha incontrato i manifestanti ed è stato raggiunto un accordo provvisorio: i profughi hanno passato la notte nelle parrocchie della zona, messe a disposizione dal patriarca di Venezia. (il Mattino di Padova)

Mondo

Gli Stati Uniti sostengono che la guerra remota allo Stato Islamico, combattuta attraverso bombardamenti coi droni, è “la guerra più precisa di sempre,” con un numero bassissimo di vittime tra i civili. Ma una nuova indagine rivela che i dati dell’esercito nascondono centinaia di tragedie familiari. Il racconto di Azmat Khan e Anand Gopal per il New York Times Magazine.

Con l’accusa di complotto contro lo Stato in concerto con gli Stati Uniti, la Corte suprema di Phnom Penh, Cambogia, ha annunciato lo scioglimento forzoso dell’unico grande partito di opposizione, il Cambodia National Rescue Party. (the New York Times)

La decisione garantisce la vittoria dell’attuale primo ministro Hun Sen, al governo da 32 anni, e sostanzialmente chiude l’esperimento del paese con il multipartitismo. (BBC)

Anche i democratici ora hanno il loro scandalo: e coinvolge Al Franken, l’ex comico senatore del Minnesota, accusato di aver molestato una donna nel sonno. (the Washington Post)

L’amministrazione Trump ha cancellato la messa al bando della presidenza Obama che impediva ai cacciatori di importare trofei degli elefanti uccisi. Secondo la Casa bianca questo incoraggerà i grandi cacciatori a uccidere più elefanti “aiutando così le specie in difficoltà.” (Bloomberg)

L’ex vice presidente Mnangagwa sarà probabilmente il successore di Mugabe — ma sarà meglio di Mugabe, sotto il profilo delle libertà civili e delle garanzie democratiche? C’è motivo di dubitarlo. (the Guardian)

Cosa succede a voler essere puntuali: la Tsukuba Express, che gestisce la linea ferroviaria tra Tokyo e Tsukuba, ha dovuto scusarsi con i propri passeggeri per aver fatto partire un treno alle 9:44:20 invece che alle 9:44:40, con venti secondi di anticipo. (BBC)

Italia

Dopo due interventi chirurgici e cinque giorni di coma farmacologico, è morto questa notte Totò Riina, l’ex “capo dei capi” della mafia siciliana, da 24 anni in regime di 41bis. (la Repubblica)

Stragista sanguinario e lucido quanto folle organizzatore, Riina si porta nella tomba segreti e misteri che non hanno ancora trovato risposta. (l’Espresso)

Milano

Jonathan De La Rosa Paniagua era a capo dei Trinitarios, una delle gang salvadoregne più violente attive a Milano. Sotto processo dal 2014, solo in Cassazione ha rivelato di essere un informatore dei servizi segreti, infiltrato nella gang in cambio della promessa di un permesso di soggiorno. Ma è stato condannato lo stesso. (Corriere della Sera)

Cult

Alla fine Tesla ha presentato il proprio camion elettrico — e anche una nuova macchina da corsa. Presto sarà possibile ordinare entrambi i veicoli (senza sapere davvero quando saranno consegnati.) (the Verge)

Specchi istantanei? Perché no. (Gizmodo)

Vi ricordate il servizio di Amazon che permetterebbe all’azienda di far entrare in casa vostra i propri fattorini in vostra assenza? Può essere hackato per disattivare la telecamera e non farvi vedere chi vi entra in casa. 👌 (Boing Boing)

Ambiente

Fare la COP26 a Milano? Perché no? (Lifegate)

“Dovremmo evitare di cadere in questi quattro atteggiamenti perversi”, ha detto il Papa a proposito del negazionismo climatico. (Ansa)

Tutto bene: l’oleodotto Keystone, in South Dakota, ha perso più di 200 mila galloni di petrolio. (TIME)

Animali

Questi poveri e indifesi e bellissimi pappagalli indonesiani vengono contrabbandati all’interno di tubature. (BBC)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi