Da Città Studi alla Certosa di Garegnano, abbiamo chiesto ai Belize di raccontarci Milano dal loro punto di vista — attraverso la musica.

fotografie di Ambra Parola

Da XFactor 2017 alle vette di Spotify passando per un nuovo bellissimo Ep, Replica, uscito da pochi giorni. Sono il gruppo rivelazione del momento, e con “Pianosequenza” hanno lasciato senza fiato non solo il pubblico della audizioni del talent di Sky ma anche una grossa fetta di pubblico (sempre meno di nicchia).

In vista del loro live milanese del 24 novembre al Magnolia per WOW – roba fresca a Milano insieme agli Amari, siamo andati a trovare a casa Riccardo, cantante dei Belize, per farci raccontare Milano dal suo punto di vista, attraverso la musica. Gli abbiamo chiesto di scegliere dieci canzoni, ciascuna per un luogo diverso della città.

1 — Via Ponzio/Città Studi
Belize, Pianosequenza

È il quartiere dove abito adesso, nel “CS PONZIO” la casa/centro sociale che condivido con la fotografa Ambra Parola, Vaps Graphics e l’artista di vita vissuta Bobby il Bello. Il pianosequenza “tra il letto e la porta” è stato “girato” in camera mia.

2 — Macao
Belize, Iride

Chi ha orecchie per intendere, intenda.

3 —Rainbow Cafè, Porta Venezia
Childish Gambino, Redbone

È il “mio” bar… Ci vado praticamente tutte le sere coi miei amici o da solo, non chiude mai e trovi sempre qualcuno di gentile con cui parlare. Il bar nelle ore notturne è gestito da Eli e Berry, la prima sta dietro al bancone e le basta uno sguardo per capire cosa è meglio darti da bere (ultimamente si rifiuta di darmi alcolici e mi riempie di tisane incredibili allo zenzero), mentre Berry da dietro il suo computer fa una selezione musicale R&B e funky incredibile.

4 — Mister Hu, Via Porpora
The Clash, Lost In The Supermarket

Tra i luoghi che frequento di più e a cui sono più affezionato (non so se andarne fiero) c’è questa rosticceria cinese principalmente take away. Nei supermercati mi sento sempre un po’ perso.

belize2

5 — Assago Forum
Smashing Pumpkins, Mayonaise

Il primo concerto in trasferta: nei miei ricordi per arrivarci abbiamo preso mille treni e dovuto combattere contro mostri cattivi ed evitare percorsi pieni di trappole. Ora a pensarci bene sarà stata un’oretta di treno e una mezz’ora di metro per poi versare qualche lacrima con questa canzone.

6 — Colibrì, via Laghetto
The Beatles, I’m Only Sleeping

Capita, un po’ troppo spesso, che io e qualcuno della mia compagnia di amici durante l’anno si trovi senza lavoro. Quando questo succede passiamo i nostri pomeriggi a bere caffè in questo bar (forse po’ radical chic) e a fare delle lunghissime litigate su Beatles vs Rolling Stones, che per quanto mi riguarda finiscono sempre con “I Rolling Stones non hanno mai scritto un pezzo come “I’m only Sleeping,” e poi si passa dai caffè ai negroni.

belize3

7— Corso Garibaldi 27
Lucio Dalla, Siamo Dei

A questa altezza di corso Garibaldi c’è una piccola chiesetta annessa ad un parchetto con tavolini e sedie dove andavo spesso a pranzo per leggere e a trovare un po’ di pace dal lavoro, oppure la sera a bere una Moretti da 66 e mangiare le focaccine di Princi con una persona a cui voglio un sacco bene. Se poi in questo posto ci metti anche un po’ di musica di Dalla è proprio la morte sua.

8— Giardini pubblici Indro Montanelli
Colapesce, Reale

Cosa c’è di più bello di prendere il McDonald’s da asporto mangiarlo al parco (il più bello di Milano, anche se con troppi cani) e poi andare al Planetario o al Museo di Storia Naturale? Magari andare veramente al Planetario, visto che in realtà non ci sono mai andato, ma è solo perché non voglio che diventi il mio posto preferito di Milano, se no mangerei troppo McDonald’s.

belize4

9— Certosa di Garegnano
LCD Soundsystem, Time to Get Away

Mi sono trasferito a Milano per venire a lavorare in uno dei grattaceli di questa zona, una zona periferica all’apparenza orribile, ma basta girare l’angolo per trovare una meraviglia come la Certosa di Garegnano. Ho dei ricordi molto felici di quel periodo e anche di quei luoghi. Il mio ultimo giorno di lavoro sono uscito, ho messo le cuffie e mi sono detto “devo ascoltare qualcosa che mi rende felice e non troppo malinconico,” ho schiacciato play su Time to Get Away dei LCD Soundsystem e saltellando sono andato a prendere il 14.

10— Politecnico di Milano Bovisa
Verdena, Grattacielo

Il mio primo contatto stretto con Milano è stato nel campus del politecnico (nella sede della facoltà di Design) in zona Bovisa. Facevo il pendolare da Varese e nelle ore e ore di treno avrò ascoltato questo disco un milione di volte. Grattacielo è il mio brano preferito dell’album, anche se ora faccio fatica ad ascoltarlo perché mi mette una malinconia assurda di quel periodo.


I Belize saranno live sul palco del Magnolia venerdì 24 novembre per la seconda serata di Wow! – roba fresca a Milano, insieme agli Amari. In apertura: Berg. Ingresso 5€ con tessera Arci, gratis dopo mezzanotte.

Per ricevere tutte le notizie da the Submarine, metti Mi piace su Facebook

— FIN —