Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Alla conferenza programmatica del Pd a Napoli Gentiloni e Renzi hanno (temporaneamente?) seppellito l’ascia: il premier ha formalmente riconosciuto la guida del segretario del Pd per le prossime elezioni, malgrado le tantissime tensioni delle ultime settimane. (la Repubblica)

Ma la spaccatura tra i due leader del Partito democratico è evidente. Gentiloni ha sottolineato la necessità di una “conclusione ordinata” alla legislatura e di una coalizione ampia, che coinvolga partiti dal centro alla sinistra del Pd. (l’Huffington Post)

Renzi ha garantito che non ci sono suoi veti a coalizioni e alleanze — nemmeno con Mdp — ma ammette, “non era il mio sogno segreto.” (la Stampa)

Ma il Pd ha urgenza di recuperare consensi: i sondaggi danno un crollo di 5 punti in 5 mesi, mettendo il partito saldamente al terzo posto in vista delle prossime elezioni. (l’Huffington Post)

Mondo

È un weekend caldissimo a Washington: al Dipartimento di Giustizia non vola una mosca su chi sarà formalmente accusato domani nel contesto dell’inchiesta sull’ingerenza russa sulle elezioni statunitensi, e la tensione è altissima. (Quartz)

Continua la repressione violenta contro la comunità LGBTQ in Egitto. Le autorità locali stanno usando l’app di appuntamenti Grindr per sedurre persone e poi incriminarle. (the Age)

Giappone e Corea del Sud stanno valutando come affrontare un attacco da parte della Corea del Nord nel caso gli Stati Uniti decidessero di non offrire il proprio supporto temendo attacchi nucleari. Sono in molti a difendere la pericolosissima, folle idea che anche Giappone e Corea del Sud dovrebbero armarsi di testate nucleari. (the New York Times)

Puigdemont è apparso sulla tv regionale TV-3 per chiedere ai cittadini catalani di “resistere democraticamente all’articolo 155.” Ma ripetendo più volte di mantenere la calma e augurando che la situazione non sfoci nella violenza. (il manifesto)

Tesla ha installato impianti fotovoltaici gratis e a tempo di record per riportare in attività gli ospedali di Porto Rico. (ThinkProgress)

Ma quanto è vasta e grave la situazione a Porto Rico? Dal passaggio dell’uragano sono morte 911 persone di “cause naturali,” per assenza di servizi e soccorsi. (Splinter)

Roger Stone, il bullo milionario preferito da Donald Trump, è stato finalmente bandito da Twitter dopo mesi di minacce e provocazioni contro giornalisti e opinionisti. (Gizmodo)

Al processo delle due donne accusate di aver assassinato Kim Jong Nam la procura sta disegnando il profilo dei mandanti dell’omicidio. Secondo gli inquirenti sono quattro gli operativi nordcoreani che hanno gestito l’operazione. Intanto, per le due donne la situazione si fa fosca, e in Malesia in caso la sola opzione in caso di condanna per omicidio è la pena di morte. (the Japan Times)

Con il passaggio di uso dal cirillico all’alfabeto latino il Kazakistan sta per diventare Qazakistan. (Slate)

Un prete ha benedetto la stanza d’hotel usata da Stephen Paddock durante la strage di Las Vegas, per cui adesso sì che è tutto a posto 👌 (Patheos)

Italia

Si è dimesso Paolo Giordana, il capo di gabinetto della sindaca Appendino, che le aveva chiesto di togliere una multa a un amico. (la Repubblica)

Milano

Attivisti hanno appeso uno striscione con scritto “Welcome to Smogville” sul ponte ciclopedonale di viale Forlanini. (la Repubblica)

Come dargli torto?

image1

(Fonte: Arpa Lombardia)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi