Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Dopo i referendum in Lombardia e in Veneto, dovranno cominciare le trattative con il governo sulla ripartizione delle competenze tra le regioni e lo stato centrale. Le materie trasferibili sono 23: 3 di esclusiva competenza statale, 20 condivise. (Il Sole 24 Ore)

Tra queste, non c’è il fisco: lo ribadisce il ministro Martina in un’intervista per la Repubblica.

Eppure, il miraggio di poter trattenere sul territorio una percentuale più alta dei soldi delle tasse è stato praticamente l’unico motivo che ha spinto gli elettori a recarsi alle urne. (la Stampa)

Il referendum è stato indubbiamente un successo in Veneto, dove l’affluenza ha raggiunto il 60%. Molto meno in Lombardia, dove si è fermata venti punti più in basso. (Corriere della Sera)

Va beh, ma almeno i tablet per il voto elettronico saranno andati alla grande, no? Ehm. (la Repubblica)

Mondo

L’impatto del tifone Lan in Giappone ha causato finora almeno 2 morti e 10 feriti. (BBC)

Le elezioni hanno premiato il presidente Shinzo Abe, che adesso cerca alleati per riformare la costituzione. Come? Ritoccando l’articolo 9, voluto dagli Stati Uniti dopo la guerra, che impone al Giappone di non avere forze armate se non a scopo difensivo. (Reuters)

Contro l’Isis e l’estremismo islamico non bastano gli attacchi aerei, serve una guerra intellettuale: lo spiega bene Sarmad al Jilane, attivista siriano, tra i fondatori di Raqqa is Being Slaughtered Silently. (Al Bawaba)

Bowe Bergdahl, ex sergente dell’esercito statunitense, prigioniero per 5 anni in Afghanistan, rischia l’ergastolo per diserzione. Dopo essersi dichiarato colpevole, in un’intervista ha detto che i talebani l’hanno trattato meglio dell’esercito. (USA Today)

Il 23 maggio 2023 un gigantesco attentato a New York farà scoppiare una guerra tra gli Stati Uniti e i paesi dell’Africa occidentale. Non è un romanzo di fantascienza, ma la più recente simulazione strategica con cui si gioca al Pentagono. (the Intercept)

Com’è il clima in Repubblica Ceca? Variabile con presidenti della repubblica che agitano finti Ak-47 davanti alla stampa, con un cartellino con scritto “per i giornalisti.” (Think Progress)

Per la prima volta dalla fine della Guerra fredda, gli Stati Uniti si preparano ad avere pronti con pre-allerta di sole 24 ore i propri bombardieri nucleari. (Defense One)

Ufficiali dell’esercito statunitense hanno iniziato due giorni fa a consigliare di disinvestire dalla Corea del Sud e vendere tutte le proprie proprietà in loco.

Italia

Dieci ettari di bosco ai piedi del monte Moriglione sono stati distrutti da un incendio. (la Stampa)

Questioni di genere

38 donne hanno denunciato per abusi sessuali un’altra personalità hollywoodiana, il regista James Toback. (L.A. Times)

Cult


Video: lo stile dei tatuaggi dei prigionieri nella Russia sovietica va molto di moda. (BBC)

L’arte dei graffiti deve essere protetta dalla legge? È quello che dovrà decidere un giudice di New York, nel contenzioso tra un gruppo di 20 artisti e i proprietari di una palazzina che avevano dato loro il permesso di illustrarne i muri. (Quartz)

Il documentario Love & Saucers racconta la vita di David Huggins, una persona come tante, a parte essere un abductee seriale. Huggins sostiene di essere stato rapito un centinaio di volte da astronavi aliene. (Ars Technica)

Ambiente

È stato il cambiamento climatico a rendere così devastanti gli incendi in California? Probabilmente sì. (Technology Review)

Entra in vigore a Londra una tassa di 10 sterline al giorno sui veicoli più inquinanti che entrano nella zona a traffico limitato della città. (BBC)

Animali

Sono necessarie misure urgenti per proteggere l’aragosta della Tasmania, uno dei crostacei più grandi e antichi del mondo. (ABC)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —