Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

L’amministrazione Trump ha annunciato l’uscita degli Stati Uniti dall’UNESCO, l’agenzia delle Nazioni Unite per la cultura, la scienza e l’istruzione, per il proprio “pregiudizio contro Israele.” (the New York Times)

Gli Stati Uniti, che hanno contribuito a fondare l’UNESCO, hanno da anni un rapporto estremamente conflittuale con l’agenzia, da quando questa ha riconosciuto come stato la Palestina. Già allora gli Stati Uniti di Obama tagliarono, per quanto controvoglia, i finanziamenti all’agenzia, citando una legge degli anni ‘90 che impediva agli Stati Uniti di investire in organismi che riconoscessero la Palestina. (Slate)

Israele ha applaudito al “coraggio” degli Stati Uniti, e ha abbandonato l’agenzia poche ore dopo. (the Guardian)

Non è la prima volta che gli Stati Uniti unescono, già nel 1984 Reagan aveva abbandonato l’agenzia. Washington era rientrata solo nel 2002 per volere dell’amministrazione Bush. (the San Diego Union-Tribune)

Mondo

La tempesta tropicale Ophelia si è rafforzata diventando un uragano di categoria 1. È previsto l’impatto sul Regno Unito. (la Stampa)

La Catalogna dell’indipendenza è humus perfetto per tantissime fake news. Attenti a cosa leggete. (the Local)

Hamas e Fatah hanno firmato un patto di riconciliazione per la difesa comune dei confini di Gaza. (the New York Times)

Volete ascoltare il suono che ha sconvolto gli uffici dell’ambasciata statunitense a Cuba? Associated Press ha una registrazione e una storia da leggere. (AP News)

Trump ha minacciato di nuovo di sospendere gli aiuti a Porto Rico — i pochissimi che sta mandando. (the Washington Post)

Il Regno Unito “pretende spiegazioni” da Hong Kong per il rifiuto d’ingresso dell’attivista per i diritti umani Benedict Rogers. (BBC)

Il colore della pelle non c’entra niente con l’etnia. È il risultato della ricerca dei genetisti guidati da Sarah A. Tishkoff. (the New York Times)

Il contratto di Harvey Weinstein impediva alla propria azienda di licenziarlo in caso di denunce per abusi sessuali, ammesso che lui pagasse i danni. (TMZ)

Lee Jae-yong, l’erede dell’impero sudcoreano della Samsung, ha presentato ieri la propria difesa. Accusato di corruzione nel contesto dello scandalo che ha travolto l’ex-presidente del paese Park Geun-hye, Jae-yong rischia 5 anni di carcere. Il verdetto è atteso per questo febbraio. (Reuters)

L’India è una delle economie più in crescita al mondo, ma è ancora affamatissima. (Quartz)

Video: dentro un enorme centro di riabilitazione per tossicodipendenti nelle Filippine. (BBC)

Occhio alla testa: la stazione spaziale cinese Tiangong-1 si schianterà sulla Terra nei prossimi mesi. (the Guardian)

Mancano poche ore alla fine del nostro crowdfunding: se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, è l’occasione giusta.

Italia

Mentre la maggior parte delle amministrazioni comunali va verso la privatizzazione, a Torino l’azienda di gestione idrica è tornata ad essere pubblica, rispettando i risultati del referendum del 2011. (Altreconomia)

Se l’alternanza scuola-lavoro obbliga gli studenti a lavare i piatti e zappare la terra. (Fanpage)

E contro l’alternanza scuola-lavoro oggi gli studenti scendono in piazza in tutta Italia, nel primo grande venerdì di mobilitazione della stagione. (Rai News)

Gli scontri a Sabratha hanno riaperto la rotta libica: nelle ultime 48 ore sono stati soccorsi 1200 migranti. In 600 sbarcheranno oggi a Palermo a bordo della nave Aquarius, una delle ultime rimaste a fare operazioni di SAR nel Mediterraneo. Circa 240 sono minorenni. (la Repubblica)

Nonostante una quarantina di franchi tiratori, il voto segreto non è bastato a fermare il Rosatellum, che ha passato l’esame della Camera. (Corriere della Sera)

Sconti sul funerale per i cittadini che vanno a votare al referendum per l’autonomia in Lombardia e Veneto? Tutto fa brodo. (la Stampa)

Milano

Ora che abbondano i bike sharing, si scopre che mancano le piste ciclabili. (la Repubblica)

Cult

La storia incredibile del Salvator Mundi, l’ultima opera di Leonardo da Vinci. (Quartz)

Combattete anche voi lo spreco alimentare bevendo questa birra fatta col pane raffermo. (Bloomberg)

Axios ha un’intervista esclusiva che assomiglia di più a una campagna PR con Sheryl Sandberg. La numero due di Facebook non fa un passo indietro sulle pubblicità di propaganda d’odio, nascondendosi di nuovo dietro la scusa della “libertà d’espressione.” (Axios)

Dictionary Stories è una raccolta di racconti composti esclusivamente con frasi d’esempio di dizionari. (Kottke)

La Cambogia ha messo al bando il nuovo Kingsman perché usa un tempio Angkor come base dell’antagonista del film. (Phnom Penh Post)

Nei primi 8 mesi del 2017 le vendite di marijuana in Colorado hanno fatturato 1 miliardo di dollari, segnando una forte accelerazione rispetto allo scorso anno. (the Cannabist)

MoviePass, il “Netflix dell’andare al cinema,” un servizio che offre ingressi illimitati nelle sale per un prezzo fisso mensile, sta riscuotendo grandissimo successo. (Reuters)

Quante volte toccate il vostro telefono al giorno? Gli statunitensi in media 2617 volte. (Quartz)

Ambiente

Un rapporto dell’Agenzia europea dell’ambiente (EEA) mostra che le polveri sottili causano la morte prematura di oltre 400.000 cittadini europei ogni anno. (European Environment Agency)

La compagnia navale Grimaldi continua a demolire illegalmente le proprie imbarcazioni sulle spiagge dell’Asia meridionale. (Shipbreaking Platform)

Nonostante Trump, l’America sta ripensando il proprio sistema elettrico sulla base dell’input da fotovoltaico e solare a concentrazione. (Lifegate)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi