Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

È quasi ufficiale, Trump strapperà l’accordo nucleare con l’Iran. Secondo il bancarottiere, l’Iran non è “dello spirito giusto.” In realtà ovviamente, il problema è che si tratta di un accordo firmato da Obama, e per questo, da eliminare. L’annuncio ufficiale sarà dato il 12 ottobre. (the Washington Post)

Anche considerata la fissazione demenziale per cancellare ogni eredità dell’amministrazione Obama, la determinazione contro l’accordo con l’Iran è particolarmente incomprensibile. (the New York Times)

Ma gli Stati Uniti non sono gli unici firmatari dell’accordo, e anzi, gli altri paesi europei non sembrano in questo momento intenzionati a seguire il paese. L’uscita degli Stati Uniti non metterebbe insomma l’Iran nella situazione in cui era prima del 2015. (Slate)

Tutti i consiglieri di Trump, anche quelli più aggressivi nei confronti dell’Iran, hanno consigliato al presidente di non cercare di fare più danni oltre a ritirarsi unilateralmente dall’accordo — ma questo, paradossalmente, metterebbe l’accordo in sicurezza, invece di minacciarlo. (Politico)

Il mese scorso il presidente Rouhani aveva avvisato che l’Iran non avrebbe cercato in nessun modo di ri-negoziare l’accordo. (the New Arab)

Mondo

I moderati catalani hanno scoperto che la secessione della regione potrebbe costituire un danno economico ingente e adesso preferirebbero trovare una soluzione in accordo col governo spagnolo. (Bloomberg)

Ieri vi parlavamo del “bump stock,” la modifica utilizzata dall’assassino di Las Vegas per trasformare semi-automatiche in armi di fatto completamente automatiche. Molti politici, e persino la NRA, stanno pensando di metterlo al bando. Forse proprio per questo le vendite di bump stock sono esplose. (Reuters)

Il Bangladesh costruirà un gigantesco campo profughi per accogliere gli 800 mila rifugiati rohingya fuggiti dal Myanmar. (the Guardian)

Un chimico della medicina legale malese ha testimoniato al processo per l’omicidio del fratello di Kim Jong-un di aver rilevato tracce dell’agente nervino VX sulle due donne accusate. Siccome il sistema giudiziario malese funziona così, lunedì le accusate, insieme ai propri avvocati e al giudice, andranno a visitare il laboratorio del chimico. (Associated Press)

Il sultano del Brunei, Hassanal Bolkiah, ha festeggiato i propri 50 di potere incontrastato con una processione nella capitale del paese, facendosi portare con una sfarzosa portantina d’oro. Il sultano ha assunto il potere a 21 anni. (the Straits Times)

L’uragano Nate si è appena formato e dovrebbe abbattersi sugli stati del golfo del Messico entro il weekend. (The Weather Channel)

In Costa Rica, Nicaragua e Honduras ci sono già almeno 22 morti. (BBC)

Italia

Cesare Battisti rimane in arresto in Brasile, ma l’ex terrorista dice di non temere l’estradizione. (la Repubblica)

Delrio insiste sullo ius soli, “Proviamo a votare e se non c’è maggioranza, amen.” Sentimento ammirevole da parte del ministro — che sta facendo uno sciopero della fame contro il proprio governo — ma dire che una cosa è importante e concludere con “se non c’è la maggioranza, amen” ci lascia perplessi. (la Repubblica)

L’ultima spiaggia potrebbe essere convincere gli alfaniani a uscire dall’aula al momento della votazione, per garantire una maggioranza, per quanto risicata, alla legge. (la Stampa)

La grande crisi del teatro italiano: negli ultimi dieci anni ha chiuso la metà delle compagnie. (la Stampa)

Questioni di genere

Secondo Jeff Sessions le leggi che proteggono i lavoratori dalle discriminazioni di genere non sono valide per i dipendenti LGBTQ. (BuzzFeed News)

È il momento della verità per Harvey Weinstein, notissimo produttore cinematografico statunitense, accusato in un’inchiesta del New York Times di decadi di abusi sessuali sul lavoro. (the New York Times)

Cult

Ghostface Killah, rapper del Wu-Tang Clan, vuole produrre criptomonete — e sta cercando un finanziamento da 30 milioni di dollari da parte di persone che gli comprino la valuta sulla fiducia. (CNBC)

Vi ricordate la “bambina senza paura” che era stata posta davanti al toro di Wall Street, apparentemente come segno di orgoglio femminista? La banca che l’aveva commissionata, State Street Corp., dovrà pagare 5 milioni di dollari a 300 dipendenti donne per precedenti diversissimi standard di paga tra i generi. (Bloomberg)

Dormire a cucchiaio: uno studio. (Man Repeller)

Volete visitare la casa di Laura Palmer? Prego, è aperto. (Rivista Studio)

Finalmente qualcuno ha usato un’intelligenza artificiale per dare il nome a una birra. Si chiama “the Fine Stranger.” (Gizmodo)

L’imperturbabile purezza di Kazuo Ishiguro, che ieri ha vinto il premio Nobel per la letteratura. (the New Yorker)

Gli smartphone possono soggiogare le nostre menti? Ovviamente sì, e ne sono convinti anche sempre più ingegneri della Silicon Valley che hanno contribuito a creare l’internet-droga che conosciamo oggi. (the Guardian)

Ambiente

Quaranta associazioni cattoliche hanno deciso di spostare i propri investimenti su pacchetti fossil-free. È la più grande azione di divestment congiunto mai eseguita finora. (Go fossil free)

Musica

Perché i grandi rapper americani non fanno mai concerti in Italia? Essenzialmente perché abbiamo pochi soldi da offrire. (Noisey)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi