Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

La lotta dei cittadini catalani per il voto al referendum non conosce limite. Secondo il governo catalano la polizia ha bloccato molti seggi elettorali, per cui è stata annunciata la possibilità di depositare il proprio voto in qualsiasi sede — e di stampare la propria scheda elettorale da casa. È impossibile non considerare questo voto una farsa. (the New York Times)

Per garantire lo svolgimento del voto un piccolo esercito di genitori ha occupato le scuole dei propri figli, presidiando in qualche modo il seggio. (the Washington Post)

Il supporto virulento alla causa catalana di Julian Assange aveva fatto sospettare a El País un’ingerenza russa anche sulla propaganda per il voto indipendentista. (El País, 28/09/17)

Non ci sono tuttavia prove di nessun legame con operazioni precedenti di disinformazione sul web. Certamente, rileva Politico, sono attive reti di bot su Twitter in supporto al voto catalano, ma non è chiaro se siano organizzate da indigeni o agenti stranieri, come si era verificato durante la campagna elettorale francese a opera di troll neo-nazisti statunitensi. (Politico)

Il Guardian sta seguendo il voto in diretta: i primi aggiornamenti riferiti da giornalisti di El País dicevano che malgrado la presenza della polizia il voto fosse iniziato senza interruzioni, ma naturalmente la situazione è degenerata rapidamente.

In uno scontro tra due fronti sempre piú nazionalisti e dalle tattiche sempre piú ottuse, c’è chi ragiona.

Mondo

La lunghissima nullafacenza di Trump sull’emergenza a Porto Rico ha reso la situazione ancora più grave, e causato innumerevoli vittime. (the Washington Post)

Disperata, la sindaca di San Juan — dove le razioni attualmente sono di 4 bottigliette d’acqua da mezzo litro e due barrette energetiche a persona, ogni 48 oreha chiesto l’arrivo di aiuti federali. (NBC News)

Trump, chiaramente cosciente di essere in fallo, ha risposto con una vomitata di odio e razzismo contro Porto Rico su Twitter. (the Mary Sue)

Spaventato dalla possibilità di perdere il proprio controllo sull’azienda, l’ex amministratore delegato Travis Kalanick ha nominato due nuovi membri del consiglio di amministrazione, probabilmente garanti che Uber resti un’azienda disonesta, sessista, programmaticamente avversaria ai propri dipendenti. (the New York Times)

Ehi, l’amministrazione Trump ha scoperto la diplomazia, e — cosa ancora più sconvolgente — che la diplomazia funziona. Tillerson sta cercando di abbassare i toni tra Stati Uniti e Corea del Nord. (Bloomberg)

Egitto. Sei uomini sono stati arrestati per aver “promosso la devianza sessuale.” Subiranno oggi ispezioni anali prima dell’inizio del processo, in direttissima, lo rivela una denuncia di Amnesty. (Reuters)

Tra i tagli alle tasse proposti dal governo Macron ci sono anche molte norme popolari, come la detassazione di yacht e cavalli da corsa. (The Local)

In decine di migliaia hanno partecipato a Dublino a una manifestazione per il diritto all’aborto. (the Irish Times)

Italia

Minniti risponde alle accuse di essere di destra con forti argomentazioni, come “Mi sento di sinistra, il partito l’ho scelto da ragazzo.” Ma poi mette in chiaro, “Nella mia famiglia sono tutti militari.” (Corriere della Sera)

Ultimo giorno di G7 e di scontri fra manifestanti e polizia a Torino: ieri il corteo ResetG7 ha raggiunto Venaria e ha cercato di forzare il blocco. Tra gli arrestati, anche uno dei volti storici del centro sociale Askatasuna. (la Stampa)

A Tor Bella Monaca alcune decine di residenti sono scesi in piazza ieri pomeriggio, rovesciando cassonetti e bloccando il traffico, per protestare contro un malfunzionamento delle fogne che si protrae da mesi. (RomaToday)

Cult

Nel 1995, l’astronomo Clifford Stoll sosteneva che internet non sarebbe stato necessariamente un fenomeno positivo, e che gli effetti di camera di risonanza potevano essere pericolosissimi. All’epoca fu deriso, oggi è chiaro avesse ragione. (Quartz)

Francia. Da oggi qualsiasi foto in cui sia stato usato Photoshop dovrà essere indicata come tale, per legge. (the Telegraph)

Cuphead è un videogioco fatto per sembrare un cartone animato statunitense anni Trenta. Cosa? Sì. La recensione di Chris Plante. (Polygon)

In prima linea nella lotta del comune di New York a Airbnb? Gli sceriffi della città. (Quartz)

Giornalismi

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

 

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi