Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Ieri per la prima volta Umberto Bossi non ha parlato dal palco del raduno di Pontida. Il vecchio leader si mostra sempre più amareggiato e vicino a lasciare la Lega Nord. (Corriere della Sera)

Il fondatore potrebbe non essere nemmeno candidato col partito. (Lettera 43)

Dal palco, invece, Salvini celebra le “50 mile persone” presenti all’evento, annunciando con sicurezza “Il prossimo anno saremo al governo.” E cosa vuole dire andare al governo secondo Salvini? “Giudici eletti direttamente dal popolo e chi sbaglia paga, cancelleremo la legge Mancino e la legge Fiano, le idee e le storie non si processano, vogliamo un paese libero di pensare, di lavorare e di sognare” (L’Eco di Bergamo)

Ma il fascismo di Salvini non si ferma qui. “Quando saremo al governo daremo mano libera agli uomini e alle donne delle forze dell’ordine per poterci difendere e riportare sicurezza, onestà, e pulizia nelle nostre città.” (Forse non la settimana più adatta per parlare di “mano libera” alle forze dell’ordine) (Adnkronos)

L’evento insomma ha completato la transizione del partito nella Lega “blu” di Salvini, dalla destra populista al precisamente codificato etnonazionalismo — “dalle Alpi alla Sicilia.” (Famiglia Cristiana)

Mondo

L’incendio in una scuola religiosa di giovedì scorso, in Malesia, che ha causato 23 morti, sarebbe stato appiccato da un gruppo di ragazzi — sette — che le autorità hanno arrestato. (Reuters)

In una lettera sul New York Times Shinzo Abe chiede al mondo “solidarietà contro la Corea del Nord.” (the New York Times)

L’avanzata dell’estrema destra in Europa non si ferma: gli ultimi sondaggi danno il partito nazistoide Alternative für Deutschland al terzo posto, dopo CDU e socialisti. La battaglia per il terzo posto, contesa tra AfD, FDP e Verdi è importante quasi quanto il vincitore — quello sarà il partito primo naturale interlocutore per una coalizione. (Deutsche Welle)

Il governo islandese è al collasso, dopo la rivelazione che il padre del primo ministro Benediktsson avrebbe aiutato a scagionare un uomo condannato per pedofilia. (Iceland Monitor)

Dal 2013 ad oggi, il governo di Cipro avrebbe guadagnato più di 4 miliardi di euro vendendo passaporti a oligarchi russi e ucraini super ricchi. (the Guardian)

Quattro studentesse statunitensi sono state colpite da attacchi con acido nella stazione ferroviaria di Marsiglia. Le autorità hanno arrestato un sospetto. (the New York Times)

In un momento di allegria poi autocensurato, Trump ha retwittato un po’ di meme contro Hillary Clinton — tra cui uno abbastanza violento in cui faceva cadere Clinton tirandole contro una pallina da golf. (Business Insider)

Terza notte di scontri a St. Louis. (Reuters)

Un sondaggio dell’Università della Pennsylvania dimostra che una percentuale paurosamente alta di cittadini statunitensi ignora le basi della propria Costituzione. (CNN)

L’ultima bozza del nuovo curriculum scolastico nazionale in Turchia non comprende la teoria dell’evoluzione. (Hurriyet Daily News)

Italia

Dissesto idrogeologico e cambiamenti climatici: i soldi per mettere in sicurezza il paese ci sono, ma non sono stati spesi. Il climatologo Sergio Castellari: “Più aspettiamo e meno resiliente sarà la nostra società.” (Il Fatto Quotidiano)

Il riscaldamento globale ha riempito le acque del mediterraneo di così tante meduse che secondo ricercatori italiani l’unica cosa che si può fare è imparare a conviverci — e, magari, mangiarle. (the New York Times)

Fabio Tonacci su Repubblica raccoglie la testimonianza di un migrante tunisino che ha attraversato il Mediterraneo sul gommone di uno scafista italiano. (la Repubblica)

Cose di cui andare poco fieri: le esportazioni italiane di armi in Medio Oriente non sono mai state così fiorenti. (the Vision, a cui diamo il benvenuto in città)

Cult

Kuri, il robotino domestico più carino e inutile di tutti, adesso balla anche. (TechCrunch)

The Handmaid’s Tale ha trionfato agli Emmy: è la prima volta di una serie tv prodotta da un servizio di streaming. (the Guardian)

Tutti gli altri vincitori del premio in un posto solo. (the Verge)

Mafia

Ad Avola il boss locale controlla le elezioni da Facebook, e se non gli metti like ti ammazza la famiglia. (Fanpage)

Animali

In Kenya sono state scoperte due bellissime giraffe bianche che sembrano tantissimo animali alieni. (the New York Times)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —