Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Goodbye Cassini

Oggi arriverà sulla Terra l’ultima foto scattata dalla sonda Cassini. Il New York Times ripercorre la sua missione in 100 immagini mozzafiato. Buon viaggio. (the New York Times)

Quartz vi spiega dove potete vedere in streaming il suo ultimo tuffo su Saturno.

Gli ultimi dati raccolti dalla sonda terranno comunque occupati gli scienziati ancora per un po’: sono molte le domande che aspettano di trovare risposta. (Nature)

“Provo un misto di tristezza e sensazione di qualcosa di definitivo… come perdere qualcuno della tua famiglia.” Parole di Carolyn Porco, responsabile scientifica delle immagini inviate dalla sonda. (la Repubblica, 3/09)

Mondo

La Corea del Nord ha lanciato un altro missile sopra il Giappone, gettando nel panico gli abitanti dell’Hokkaido. (the New York Times)

100 mila persone devono essere evacuate in Vietnam per il pericolo causato dal tifone Doksuri. Secondo le autorità locali potrebbe essere la tempesta più intensa della decade. (Weather Underground)

La base di estrema destra di Trump è scossa dall’apparente accordo tra il presidente e l’opposizione democratica sulla legge per chi è immigrato negli Stati Uniti da bambino. (the Washington Post)

(L’accordo sulla legge, in realtà, è ancora lontanissimo. Sono i fascisti di Bannon ad essere piagnoni) (Vox)

E no, Trump non ha smesso di essere anche lui di estrema destra — semplicemente il partito repubblicano è in un tale caos da lasciarlo costretto a governare con il supporto dei democratici. Il presidente ha sentito il bisogno di dichiarare di nuovo che la colpa per gli eventi di Charlottesville fosse “di entrambe le parti,” sostenendo che “ci sono dei tipi cattivi anche dall’altra parte.”

Il mistero degli “attacchi sonori” accusati dai diplomatici dell’ambasciata USA all’Havana si infittisce. (the Guardian)

La nuova febbre dell’oro del Texas: comprare pezzi di deserto per venderne la sabbia per il fracking. (the Wall Street Journal)

Molti motel della catena statunitense Motel 6 consegnavano quotidianamente la propria lista di residenti all’autorità federale contro l’immigrazione clandestina. I vertici della catena promettono che l’attività non era organizzata a loro conoscenza, e che è stata immediatamente terminata. Ma il danno è fatto. (the Washington Post)

Per combattere l’epidemia di epatite le autorità di San Diego stanno sparando candeggina per le strade. (the Washington Post)

Harvard ha ritirato la proposta di rendere Chelsea Manning “visiting fellow” dell’Università, dopo le proteste del direttore della CIA Mike Pompeo. (the Guardian)

La Tunisia ha abrogato la legge che impediva alle donne musulmane di sposare mariti non musulmani. (the New Arab)

Crowdfunding

Ehi, manca meno di un mese alla fine della nostra campagna di crowdfunding. Non avete ancora donato? Potete rimediare qui.

Italia

La magistratura di Genova ha disposto il blocco dei conti correnti di varie sezioni della Lega Nord, per la vecchia vicenda dei rimborsi elettorali “spariti” in cui sono stati coinvolti Bossi e l’ex tesoriere Belsito. Salvini non l’ha presa bene. (la Repubblica)

Milano

Gli animalisti hanno provato a guastare la cena extra-lusso di Carlo Cracco in Galleria. (MilanoToday)

Mafia

Il PM Di Matteo chiede di riaprire le indagini sui mandanti esterni delle stragi di Capaci e via d’Amelio. (Antimafia Duemila)

Il processo sul coinvolgimento dell’ex-ministro DC Calogero Mannino nella trattativa stato-mafia rischia di cadere in prescrizione. (Antimafia Duemila)

Cult

L’industria pubblicitaria è arrabbiatissima con Apple per gli standard di privacy imposti nella nuova versione di Safari, che resettano il tracking tra siti ogni 24 ore per impedire la costruzione di profili di targetizzazione pubblicitari. Le agenzie lamentano che questo non farà che far aumentare l’egemonia pubblicitaria di Facebook e Google, i cui cookie — essendo legati ai servizi che rilasciano — non possono essere resettati. (the Verge)

A proposito, Facebook permetteva agli inserzionisti di selezionare come target utenti esplicitamente antisemiti, interessati a “topic” come “Jew hater” o “How to burn jews.” (ProPublica)

Dopo la denuncia di ProPublica, il social network ha rimosso le categorie incriminate — generate algoritmicamente. Ma erano le uniche categorie d’odio disponibili? Ovviamente no. (Slate)

Nuove ricerche sul fondale marino fanno luce sulla distruzione di Neapolis, città romana sulla costa tunisina affondata da uno tsunami 1650 anni fa. (la Stampa)

Scienza

Si è spento Lofti Zadeh, il matematico padre della fuzzy logic.  (Il Post)

I suoi studi hanno posto le basi del computing with words, una teoria che interpreta i controsensi della logica umana come il superamento della logica “lineare”.

Ambiente

Figura da cioccolataio no more. Mars investirà quasi 1 miliardo di dollari per ridurre le proprie emissioni di gas climalteranti del 70%. (Huffington Post)

Che belli sono i tetti verdi? E soprattutto, quanto farebbero risparmiare di climatizzazione. (la Repubblica)

Valigia Blu ricorda a lettori e giornalisti come si copre il tema del cambiamento climatico ed eventi estremi annessi.

La petroliera Agia Zoni II è affondata al largo della Grecia. Trecento delle oltre 2000 tonnellate di greggio che trasportava sono già arrivate alle spiagge di Atene. (Linkiesta)

Animali

Idee per le vacanze: scienziati hanno scoperto una “città sottomarina di polpi cupissimi.” (Science)

Il leopardo delle nevi non è più una specie a rischio! Ma resta comunque “vulnerabile” all’estinzione. (Associated Press)

Che cos’hanno in comune Donald Trump e gli scimpanzé? (the Guardian)

Cucina

Oh no, la papaya si sta facendo la fama di essere “la banana per gli hipster.” (WAMU)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

 

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi