Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Mare

Secondo il vice di Serraj Al–Mejbari l’operazione italiana su acque libiche sarebbe una violazione della sovranità del Paese e degli accordi in vigore,” ma secondo la Farnesina scherzava dài. (la Repubblica)

E comunque alla fine, in Libia, decidono “quelli che hanno in mano le armi, fondamentalmente.” “Sì.” (la Repubblica TV)

Intanto in mare Medici senza frontiere continua a non voler aderire al codice di non–soccorso del Viminale. (Corriere della Sera)

Anche Emergency parla chiaro: il codice di condotta “mette a rischio la vita di migliaia di persone e costituisce un attacco senza precedenti ai principi che ispirano il lavoro delle organizzazioni umanitarie” (ANSA)

Ma Renzi insiste, contro le Ong che non stanno agli ordini del governo bisogna “usare il pugno di ferro.” Oltre ai ben più importanti risvolti umani e umanitari delle operazioni in Libia e contro le organizzazioni, è così che il Pd consegna l’Italia ai macellai del centrodestra italiano. (il Manifesto)

Mondo

I servizi segreti hanno dovuto lasciare le proprie stanze alla Trump Tower da dove proteggevano la famiglia del presidente Trump, per un problema con l’affitto, curato dall’azienda di proprietà del presidente Trump. 🤔 (the Washington Post)

Ma Trump non voleva far partire sanzioni economiche contro la Cina? Cos’è successo dopo? (SCMP)

Il futuro delle politiche della Casa bianca? È scarabocchiato sulla lavagnetta a parete di Steve Bannon. (Vox)

Gli Stati Uniti hanno presentato una bozza di risoluzione al Consiglio di Sicurezza dell’Onu per infliggere alla Corea del Nord sanzioni da un miliardo di dollari sulle principali esportazioni. (the Guardian)

Si insedia oggi l’Assemblea Costituente voluta da Nicolas Maduro. (Al Jazeera)

Paul Kagame è stato eletto al suo terzo mandato come presidente del Rwanda con il 98% dei voti. (BBC)

Il principe di Danimarca ha annunciato di non voler essere sepolto con la propria compagna la regina Margrethe, che non gli ha mai concesso il titolo di re. (CNN)

Due ufficiali cinesi sono stati licenziati perché partecipavano a corsi di stregoneria da paura, soprattutto perché costavano ottomila dollari a lezione. (the Asahi Shimbun)

Si stanno sciogliendo i ghiacciai in Svizzera, e sotto potrebbero esserci tantissime mummie. (the Guardian)

Italia

Non sappiamo se ve ne siete accorti ma fa caldo. (la Repubblica)

Cult

La realtà aumentata sarà utilissima per assistere le persone affette da autismo. (Craig Smith, su Medium)

La storia degli ingegneri che guidano le sonde Voyager, da quando sono state lanciate. (the New York Times Magazine)

Ricercatori stanno cercando di contare tutte le persone che vivono in condizioni di schiavitù in India. Come? Con Google Maps. (Quartz)

Il ricercatore che ha aiutato a fermare il ransomware WannaCry, arrestato mercoledì, sarà rilasciato su cauzione di 30 mila dollari. (Ars Technica)

🚨 Questi chatbot cinesi criticavano il governo, e andranno rieducati. (Reuters)

Benvenuti allo Chateau di Colorado Springs, dove si incontra la scena sadomaso di chi si traveste da gatto. (Salon)

La vita segreta delle banane di New York. (the New York Times)

Ambiente

Una nuova videografica mostra l’andamento delle temperature dal 1990 ad oggi, in tutti gli stati del mondo. (Climate Council)

Luca Mercalli racconta di quando da bambino preparava giacca e maglione per andare in montagna. Oggi ci è tornato in maglietta e il ghiacciaio non esiste più. (La Stampa)

Dopo trent’anni di carriera si è dimessa Elisabeth Southerland, alta dirigente dell’EPA che nella lettera di dimissioni lamenta di come il mito stia vincendo sulla realtà. (The Hill)

Giornalismi

Strisciarossa sarà un nuovo giornale online “di sinistra,” scritto da fuoriusciti dell’Unità — e non solo. Arriva a settembre. (la Stampa)

Cucina

Chi sono i panettieri e gli scienziati che vogliono creare la ricetta del pane perfetto. (Wired)

Musica

Sì, qui potete leggere un editoriale del New York Times sul ruolo di Despacito nella musica dell’Era di Trump.

Intanto il video della canzone ha battuto tutti i record su YouTube. (TechCrunch)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋


Abbiamo lanciato una campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso. Potete sostenerci qui. Grazie ❤️

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi