Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Gerusalemme

Come temevamo, le ripercussioni dell’attacco di qualche giorno fa a Gerusalemme hanno dato inizio a una nuova ondata di violenza. (the New York Times)

Spiega Sarah Wildman su Vox: per calmare le violenze serve una vera leadership, ma sembra che a Netanyahu interessi solo alimentare nuove violenze. (Vox)

Una scena semplicemente scandalosa, quella dell’attacco della polizia. La ricostruzione di Reuters.

Mondo

Sean Spicer, portavoce della Casa bianca, si è dimesso dopo mesi di difficoltà. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la nomina di Anthony Scaramucci. (the New York Times)

Trump, in ogni caso, ha davvero bisogno di un nuovo direttore delle comunicazioni – non riesce nemmeno ad arrivare a un terzo di un’intervista senza nominare Hillary Clinton e la vittoria alle elezioni. (the Washington Post)

Jeff Sessions non se ne ricorderà più ¯\_(ツ)_/¯, ma con i russi ha parlato proprio della strategia elettorale di Donald Trump. (the Guardian)

Presto non si potrà più viaggiare dagli Stati Uniti alla Corea del Nord. (Quartz)

Oh no, cosa succede quando l’appartamento a fianco al tuo è sempre sfitto — perché è di proprietà di un oligarca straniero. (the Upshot)

Codici QR e pagamenti digitali. Come nella Cina metropolitana la moneta contante è diventata superata. (the New York Times)

Cosa c’è dentro i reattori di Fukushima. Da oggi ne sappiamo un po’ di più, ed è il primo passo per smantellare la centrale nucleare. (the Asahi Shimbun)

Italia

Nuova scossa in Centro Italia, di nuovo vicino ad Amatrice. (la Repubblica)

Alla chiusura della Festa del Pd di Milano parla… Pisapia, in una nuova pagina dell’infinito tira e molla tra l’ex sindaco e il partito di Renzi. (l’Huffington Post)

Cult

9/11 è un nuovo film sull’11 settembre con Charlie Sheen e Whoopi Goldberg e potrebbe avere il trailer più brutto che abbiamo mai visto.

In Australia sono stati scoperti nuovi resti archeologici che testimoniano la presenza dell’uomo almeno 65mila anni fa — 18mila prima di quanto si pensava fino a quel momento. (the Sidney Morning Herald)

La Cina ha bandito Justin Bieber e la sua musica, ma potrebbe sollevare il bando se “crescendo torna sulla retta via.” (Quartz)

I creatori di Game of Thrones, dopo aver sdoganato nuove frontiere di violenza e la spettacolarizzazione dello stupro in tv, vogliono fare una serie tv su una ipotetica America contemporanea in cui la schiavitù è ancora legale. Di sicuro andrà tutto bene. (Vox)

Basta con lo spray al peperoncino! (Quello solo ai concerti adesso) Per difendersi dai pervertiti adesso ci sono i mini-lanciafiamme. In Cina. (SCMP)

MAD Magazine: la bussola culturale di una generazione. (JSTOR Daily)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋


Abbiamo lanciato una campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso. Potete sostenerci qui. Grazie ❤️

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi