Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

In Soviet Russia

Al meeting di Don jr con l’avvocato russo che gli aveva promesso informazioni scottanti su Hillary Clinton c’era anche Rinat Akhmetshin, sospettato di essere una ex spia sovietica che a questo punto forse tanto ex non è. (NBC News)  

Ma Akhmetshin non è stato con le mani in mano negli ultimi anni, ed è sospettato anche di hacking e spionaggio industriale. (the Daily Beast)

Trump jr, ovviamente, non aveva sentito il bisogno di dire alla stampa che una ex spia del Gru fosse presente al meeting quando ha “vuotato il sacco.” (Politico)

Mondo

Un anno dopo il tentativo di colpo di stato militare in Turchia, la stretta di Erdogan continua apparentemente inarrestabile. (DW)

Ivanka Trump racconta la storia di essere la voce moderata della Casa bianca, una femminista dedita al programma di nazionalizzazione della produzione e dei consumi del padre. Ma le sue aziende di moda fanno tutto il contrario. L’inchiesta di Matea Gold, Drew Harwell, Maher Sattar e Simon Denyer. (the Washington Post)

Un giudice hawaiano ha di nuovo imposto limitazioni al travel ban di Donald Trump. Come principale giustificazione? Il buon senso. (Quartz)

Al meeting high tech alla Casa Bianca del mese scorso c’erano tutti i giganti dell’industria, e anche una piccola azienda di investimenti, in parte di proprietà del fratello di Jared Kushner. (the Wall Street Journal)

Tony Blair sostiene che una vittoria di Corbyn dopo al Brexit sarebbe un disastro per il paese. Sempre un bel clima nel partito laburista. (the Guardian)

Italia

Ma perché se Pisapia vuole lavorare ad una coalizione di sinistra, non vuole candidarsi alle prossime elezioni? (Corriere della Sera)

Renzi frena sullo ius soli e lascia il problema a Gentiloni. (la Repubblica)

Dagli anni Novanta a oggi, vent’anni di riduzione dei salari e dei diritti. (il Manifesto)

Cult

I pesci non sono solo cibo: sono arte.  (Quartz)

Combattere le zanzare con le zanzare. (the Verge)

Il dark web è scosso dalla chiusura del mercato nero AlphaBay, e del conseguente suicidio del fondatore del più grande mercato nero dai tempi di Silk Road. (Wired)

Ambiente

È etico avere figli nell’epoca del cambiamento climatico? Sì, se facciamo qualcosa per impedirlo. Ne parla il filosofo David Wallace-Wells. (Quartz)

200 attivisti ambientali sono stati uccisi lo scorso anno. (National Geographic)

Mafia

Via d’Amelio. La corte d’appello di Catania assolve gli autori della strage individuati in tempi record dal questore La Barbera, tra cui Vincenzo Scarantino. Si segue la pista indicata da Gaspare Spatuzza, che pare quella buona. (Il Fatto Quotidiano)

Nonostante si tratti di un passo avanti nella ricerca della verità, molti utenti di Facebook si sono automaticamente indignati a leggere “Borsellino” e “assoluzione” nella stessa frase. (Luca Sofri\Wittgenstein)

Qualcosa per cui indignarsi, invece, sono le rivelazioni fatte da Spatuzza ai procuratori Pier Luigi Vigna e Pietro Grasso nel 1998 e tenute segrete fino al 2008. (Il Post)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋


Abbiamo lanciato una campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso. Potete sostenerci qui. Grazie ❤️

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi