Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Battaglia navale

Il governo ha minacciato Bruxelles di “chiudere i porti” alle navi che soccorrono i migranti nel Mediterraneo se l’Unione Europea non farà la sua parte nella gestione della crisi. Ma a tutte le navi? No, solo a quelle delle Ong. (la Stampa)

Da Mattarella a Minniti, tutti ripetono che la situazione per l’Italia è diventata ormai insostenibile, con 12 mila arrivi negli ultimi giorni e i 75 mila nei primi sei mesi dell’anno. (la Repubblica)

“La gente è esasperata,” aveva detto Renzi martedì sera Renzi, preannunciando la svolta che rimuove l’ultimo motivo per cui aveva senso votare per il Partito Democratico. (il Manifesto)

Mondo

Il cardinale australiano George Pell, terza carica più alta nella gerarchia vaticana, è indagato dalla polizia di Melbourne per “ripetute violenze sessuali.” (the Guardian)

La Corea del Nord ha emesso un decreto di condanna a morte per l’ex presidente sudcoreana Park Geun-hye (ora agli arresti) e l’ex capo dei servizi segreti Lee Byung-ho, chiedendone a Seoul l’estradizione. (the New York Times)

Nel frattempo, il neo-eletto presidente sudcoreano Moon Jae-in incontra oggi a Washington Donald Trump. (NPR)

Una diciannovenne in Minnesota ha ucciso con un colpo di pistola il proprio fidanzato nel tentativo di girare un video virale da caricare su YouTube. (Star Tribune)

Xi Jinping è in visita per la prima volta a Hong Kong, in occasione del ventesimo anniversario della sua ri-annessione alla Cina. (South China Morning Post)

Cominciano a trapelare le linee guida del travel ban riveduto e corretto, che potrebbe entrare in vigore già oggi: i cittadini dei 6 paesi incriminati potranno chiedere un visto negli Stati Uniti solo se hanno uno stretto rapporto di parentela con qualcuno che è già negli States. Nonni, nipoti, cugini e fidanzati non valgono. (BuzzFeed News)

Italia

Testimone a sorpresa nel processo sulla trattativa stato-mafia. L’avvocato degli ex-ROS Mario Mori e Antonio Subranni chiama a deporre… Vladimir Putin. (la Stampa)

Il Pd di Roma cade a pezzi, dopo aver passato due anni ad ignorare il monito del Rapporto Barca. (il Fatto Quotidiano)

Milano

Ieri hanno scioperato i lavoratori di tre magazzini di Amazon a Milano, per chiedere l’adeguamento del contratto — al momento non hanno un contratto da corrieri, ma da postini. (MilanoToday)

Cult

Questo drone con un defibrillatore riesce ad arrivare quattro volte più in fretta di un’ambulanza. (BBC)

Non solo transazioni: PayPal guarda al mercato dei prestiti online. (Reuters)

Due scuole materne di New York ora accettano bitcoin. (Coindesk)

Ambiente

Continuano gli sforzi dell’EPA per distruggere l’ambiente. Questa settimana, assieme all’US Army Corps of Engineers, stanno cercando di abolire la Clean Water Rule. Come se i fiumi statunitensi non se la passassero già abbastanza male. (Reuters / the Atlantic)

“Lei è un climate skeptic!” Il segretario del dipartimento dell’energia americano Rick Perry — molto vicino a Scott Pruitt — è stato interrotto e accusato da dimostranti di essere un negazionista del cambiamento climatico. (Huffington Post)

Una postilla inserita in un decreto legge approvato settimana scorsa depenna alcune sostanze dall’elenco di rifiuti pericolosi. Ora per i produttori sarà meno costoso più facile smaltirli.  (il Fatto Quotidiano)

Giornalismi

Perché limitarsi al TIME? Il Guardian ha photoshoppato altre possibili copertine di Donald Trump.

Animali

Gli abitanti delle isole Faroe hanno celebrato una festività tradizionale uccidendo centinaia di balene. (the Independent)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋


Abbiamo lanciato una campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso. Potete sostenerci qui. Grazie ❤️

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi