Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Comey sempre

La testimonianza di Comey al Senato è un vero e proprio evento mediatico-televisivo, tipo Super Bowl. (the New York Times)

Il comitato dell’intelligence al Senato ha pubblicato, con un giorno di anticipo, la deposizione scritta di Comey. I dettagli rivelano conversazioni che sembrano uscite dal Padrino, con Trump che pretende non solo “onestà,” ma “lealtà.” (Quartz)

Vox come sempre ha la spiegazione più on point. (Vox)

Secondo più commentatori la testimonianza di Comey sarebbe sufficiente per innescare l’impeachment — ma è chiaro che non hanno ben presente quanto messo male sia il partito repubblicano statunitense. (the Huffington Post)

Dagli articoli satirici sul giornalino del college alla direzione dell’FBI, storia intellettuale di James Comey. (the New Yorker)

Comey, che durante la campagna elettorale era fortemente criticato dai democratici per le indagini su Clinton e per questo trattato come un eroe dai repubblicani, appare oggi come un uomo onesto, che si era concentrato su quell’indagine forse nella convinzione placida di stare investigando la futura presidentessa degli Stati Uniti. Ma chi vorrebbe Trump e il partito repubblicano come direttore dell’FBI? Non so, ad esempio un vecchio avvocato di Credit Suisse. (the Washington Post)

Mondo

Un aereo militare è precipitato al largo del Myanmar, con 122 persone a bordo. (BBC)

Reality Winner, la contractor accusata dei leak riguardanti gli hacking russi ai danni della campagna elettorale americana, si dichiarerà non colpevole secondo il suo avvocato. (NPR)

Le Hawaii diventano il primo stato americano a dichiarare il proprio impegno per rispettare gli accordi di Parigi sul cambiamento climatico. (Reuters)

La sede russa di Scientology è stata accusata di aver guadagnato quasi 5 milioni dalla vendita di corsi illegali secondo le leggi del paese. (RT)

Il regime di Pyongyang ha anticipato il weekend lanciando un po’ di missili anti-navi. È il quarto test in quattro settimane, il decimo dall’inizio dell’anno. (Korea Times)

Il Ministro degli esteri iraniano ha rifiutato le condoglianze di Trump per gli attentati di ieri, definendole “ripugnanti.” 👌 (Reuters)

Italia

Tristezze della nostra televisione pubblica. (Linkiesta)

Reportage da Taranto a una settimana dalle elezioni, tra sinistri attentati, un migliaio di candidature al Consiglio comunale e il fantasma dell’Ilva. (Gli Stati Generali)

Questioni di genere

La Chiesa Metodista Unita ha nominato il suo primo diacono transgender. (the Washington Post)

Quanto fa schifo Uber? Così schifo. (Recode)

Cult

Ei, tra i vincitori degli Apple Design Awards di quest’anno ci sono anche due aziende italiane. (Apple)

Ops, a quanto pare gli Homo sapiens erano in giro in Nordafrica 100 mila anni prima di quanto si credesse. (Quartz)

Guerre Stellari era un brutto film salvato dall’editing? (Digg)

Questo hotel a zero stelle non ha le pareti. (BBC)

Oh no, gli hacker russi si sono infilati perfino nell’account Instagram di Britney Spears. (Engadget)

Space X porterò nello spazio per l’esercito statunitense un robot spaziale top secret. (Quartz)

Ambiente

La totale implementazione dell’accordo di Parigi permetterebbe di evitare almeno 1°C di aumento della temperatura media globale.

Tutto dipende da quale scenario RCP verrà intrapreso dalla nostra civiltà. (Carbonbrief)

Giornalismi

Ieri ci siamo lamentati della copertura dell’attentato di Notre-Dame da parte dei quotidiani italiani, ma la peggiore stampa al mondo è sempre quella del Regno Unito. (the Guardian)

Fondo del barile

Qui potete vedere un pavone che distrugge 500 dollari di bottiglie in un negozio di liquori. (Vice)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi