Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet.
Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

***


La Salvia è una pianta magica: il suo nome vuol dire salvatrice.
La nuova linea profumata Erbaflor

Scopri di più

***

Il direttore dell’FBI James Comey testimonierà questa mattina davanti a una commissione del Congresso per chiarire se hanno fondamento le affermazioni di Trump, che nelle scorse settimane ha ripetuto più volte di essere stato intercettato da Obama durante la campagna elettorale. (the Guardian)

Ed è probabile che Comey dica di no. (ABC)

Ma sotto la lente di ingrandimento dei deputati c’è anche la questione del coinvolgimento della Russia, dopo gli scandali che hanno travolto Flynn e Sessions per i contatti intrattenuti con ufficiali russi durante la campagna. (CNN)

Protagonista della vicenda dell’hacking delle email del Comitato Nazionale Democratico, Comey si troverà ad affrontare una commissione d’inchiesta che non lo vede di buon occhio. (Politico)

Mondo

Nuovi scontri a Damasco: un gruppo di ribelli è riuscito ad arrivare armato nei pressi dei palazzi del governo usando tunnel sotterranei. (Bloomberg)

Hiroji Yamashiro, di fatto simbolo dell’attivismo anti-americano giapponese, è stato finalmente liberato: era in carcere da cinque mesi per aver tagliato del filo spinato nel tentativo di entrare in una delle basi statunitensi nella prefettura di Okinawa. (Asahi Shimbun)

In Francia stasera si svolgerà il primo dibattito televisivo tra i candidati, e ormai il risultato è telefonato: lo scontro è tra Macron e Le Pen. È facile scegliere per chi tifare, ma è comunque una sconfitta per la politica tradizionale francese. (Reuters)

Un’economia che Trump sta effettivamente aiutando? Quella del mercato nero dei trafficanti di persone sul confine tra Messico e Stati Uniti. (Quartz)

Come sta la democrazia in Israele: sta che Netanyahu minaccia di sciogliere il proprio governo — di nuovo, sarebbe la quarta volta — se i progetti dell’apertura della nuova azienda radiotelevisiva KAN non verranno immediatamente cancellati. (Bloomberg)

Hong Kong sta celebrando questo poliziotto che ha convinto un uomo a non suicidarsi parlandogli in Urdu. (SCMP)

A Pechino il furto di carta igienica dai bagni pubblici è un vero problema — tanto da far ricorrere all’installazione di dispositivi per il riconoscimento facciale nei bagni. (the Guardian)

Italia

Vi ricordate del tanto discusso “bonus mamme,” quello di quei famosi 800 euro che dovevano andare fino a 750 mila famiglie? Non esiste. (la Repubblica)

L’accordo con la Libia per tenere i migranti al di là del Mediterraneo prende forma nei dettagli — si parla di una spesa di 800 milioni di euro. Oggi si riuniscono a Roma i ministri dell’Interno “della rotta del Mediterraneo.” (Corriere della Sera)

Rai Uno = Medioevo. (la Repubblica)

Questioni di genere

YouTube nascondeva perché “video per adulti” qualsiasi video prodotto da utenti LGBTQ, a prescindere dagli effettivi contenuti. (the Verge)

Cult

Come vanno le cose in Uber? Vanno che Jeff Jones, presidente dell’azienda da sei mesi, già assunto per ripulirsi un po’ la faccia, si è appena dimesso. (Recode)

Il culto della chirurgia plastica è una vera piaga sociale in Corea del Sud, e una regola non scritta per chiunque debba condurre una carriera nel mondo dello spettacolo. Il quartetto K-Pop Six Bomb ha realizzato un concept in due video, prima e dopo l’intervento. Si intitola Becoming prettier. Sì, è una cosa terribile quanto sembra. (Billboard)

Sentite parlare continuamente di “Big Pharma,” le grandi aziende farmaceutiche che secondo alcuni controllano mezzo mondo — ma come è diventata big, Big Pharma? La risposta, ovviamente, è su JSTOR. (JSTOR Daily)

Fondo del barile

Sentite, potete dire quello che volete sulla Gru, su Trump e sulla Siria, ma la Russia ha anche i suoi pregi. Ad esempio è la patria mondiale dei gattari. (Quartz)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi