Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet.
Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

***


La Salvia è una pianta magica: il suo nome vuol dire salvatrice.
La nuova linea profumata Erbaflor

Scopri di più

***

Trump si è rifiutato di stringere la mano a Angela Merkel al termine del loro incontro, in un momento imbarazzante da morire. Non avrà sentito? È perfido o spaventato? Oppure non voleva che la stampa confrontasse la grandezza delle mani? (Politico)

Alla conferenza stampa altri momenti di imbarazzo, il migliore, forse, quando Trump ha dichiarato che “qualcosa” univa i due politici: “Entrambi siamo spiati da Obama.” Per Trump ormai è un’ossessione. (the New York Times)

Intanto, sempre presente ai meeting con tutti i leader del mondo, Ivanka Trump, che non si capisce proprio cosa ci stia a fare lì.

Speriamo che almeno con Trump figlia Merkel abbia potuto parlare di qualcosa — perché il presidente degli Stati Uniti era troppo perso nelle sue cospirazioni per parlare di politica con la cancelliera tedesca. (the Hill)

Mondo

31 rifugiati somali sono stati uccisi al largo dello Yemen. La barca su cui viaggiavano è stata bersagliata dal fuoco di un elicottero Apache. (the Guardian)

La città di Rikuzentakata, colpita gravemente dal grande tsunami del 2011, aprirà un museo dedicato alla sopravvivenza in situazioni di emergenza. (the Asahi Shimbun)

Il procuratore statunitense licenziato dall’amministrazione Trump la settimana scorsa, Preet Bharara, stava investigando sul segretario alla Salute Tom Prince per i suoi investimenti nel settore, per i quali era già nel mirino di politica e stampa. Ma sarà una coincidenza. (ProPublica)

È iniziato ieri in California l’annuale summit sullo sviluppo economico dell’Africa, ospitato dall’Università della California del Sud. Ma quest’anno non è potuto essere presente nemmeno un africano — il governo ha rifiutato visti a tutti. (Voice of America)

Cemex, il gigante del cemento messicano che sembrava la scelta logica per costruire il muro tra Stati Uniti e Messico, ha annunciato che non accetterà nessuna offerta. (Quartz)

Sul Washington Post è uscito un pezzo satirico particolarmente violento contro Trump che spiegava come “il budget di Trump avrebbe salvato l’America,” e nessuno alla Casa bianca deve aver letto oltre il titolo, dato che l’hanno inserito nella loro rassegna stampa quotidiana. (the Daily Beast)

Italia

Continua la burrasca nella più grande media company d’Italia: Grillo toglie il simbolo a Cassimatis e costringe di nuovo al voto online sul candidato del M5S a Genova. Tutto ovviamente sul blog che non è suo. (la Stampa)

Il comico genovese si è spiegato lungamente e giustamente: “Fidatevi.” (il Fatto Quotidiano)

Marco Imarisio intervista Cassimatis, che minaccia Grillo e il movimento: “Ci vediamo in tribunale.” Ma almeno una delle due parti si è spiegata. 👀 (Corriere della Sera)

Che cos’è il Lauricellum? Potrebbe essere la prossima legge elettorale. (la Stampa)

Cult

Il nuovo film di Stephen Daldry, il regista di Billy Elliot, racconterà la storia di Yusra Mardini, la rifugiata siriana che ha brillato alle Olimpiadi di Rio. (the Guardian)

È uscito il primo trailer del nuovo film Disney Pixar, Coco, che mescola Messico, chitarre, e la Terra degli spiriti 👻. Dirige Lee Unkrich, che ormai è una garanzia.

1967. Inizia in Cina la costruzione di un gigantesco bunker antiatomico, sotto la crescente tensione della Guerra fredda. La costruzione dura 18 anni, e al termine, il bunker è diventato inutile. Quest’anno, l’intuizione: facciamolo diventare un’attrazione turistica! (SCMP)

Space X vuole costruire internet per lo spazio, ma è un lavoro da matti: solo per garantire copertura per le basi orbitanti la Terra servirebbero 4425 satelliti. (the Verge)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi