Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet.
Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

***


La Salvia è una pianta magica: il suo nome vuol dire salvatrice.
La nuova linea profumata Erbaflor

Scopri di più

***

Promemoria

Se vi stavate dimenticando quanto pericolosi fossero i repubblicani statunitensi e quanto instabile fosse Trump, ieri è stato un buon promemoria di quanto tanto lo siano.

Il travel ban riveduto e corretto di Donald Trump è sostanzialmente uguale al primo, ma senza l’Iraq. Esplicitamente esclusi, questa volta, anche i possessori di green card. Il bando entrerà in vigore il 16 marzo. (Al Jazeera)

L’ideologia iper-razzista e retrograda del travel ban è sempre la stessa: le modifiche sono state chiaramente pensate ad hoc per rendere la legge più difficile da disputare in corte. (Vox)

I repubblicani della Camera hanno anche presentato il proprio piano per sostituire l’Obamacare. Il disegno di legge prevede la riduzione del piano Medicaid, la soppressione dell’obbligo di assicurazione sanitaria, e incentivi fiscali per chi firma un’assicurazione privata. Sarà un disastro. (the New York Times)

I repubblicani hanno avuto esattamente sette anni per progettare il proprio piano alternativo all’Affordable Care Act: e sette anni dopo non hanno uno straccio di numero su costi e persone che sarebbero raggiunge dagli incentivi. (Slate)

Esattamente come il travel ban dietro a pretese di sicurezza e budget si nascondono solo questioni ideologiche di integralismo cattolico. Trump ha offerto alla Genitorialità programmata una sola soluzione per non vedere i propri fondi tagliati: smettere di praticare aborti. (Mother Jones)

Secondo il repubblicano Ben Carson — a capo del Dipartimento per le Politiche Abitative e lo Sviluppo Urbano — gli schiavi deportati negli Stati Uniti erano “immigrati con un sogno.” (Vox)

Mondo

Bandi reciproci anche tra Corea del Nord e Malesia, in un’escalation di tensioni diplomatiche dopo l’omicidio di Kim Jong-nam: i cittadini malesi in Corea del Nord non potranno lasciare il paese, e viceversa. (BBC)

La Russia riconosce ora i passaporti rilasciati dalle autorità separatiste ucraine di Donetsk e Lugansk. (East Journal)

Il bando delle pinne di squalo in Hong Kong non sta andando bene: il commercio si è soltanto spostato sul mercato nero. La NGO Sea Sheperd ha annunciato di aver trovato due interi container di pinne conservate sotto etichette false. (SCMP)

Alberto D’Argenio disegna il panorama dei partiti euroscettici a Bruxelles: lì solo a rubare fondi europei. Ma ora l’UE vuole i soldi indietro. (la Repubblica, reportage sul cartaceo o dietro paywall)

Francia, Italia, Germania e Spagna iniziano a parlare seriamente di Europa a più velocità, ma insistendo che la via è maggiore integrazione europea. Ma non è un controsenso? 🤔 (la Stampa)

Italia

Chi sono e in cosa credono i “sovranisti individuali” italiani. (VICE)

E se invece costruissimo un tunnel di Messina? (Il Sole 24 Ore)

100 milioni all’estero e 400 mila in contanti: è il gioco di carte con cui Romeo avrebbe fatto venir fuori i soldi per la “provvista” per le tangenti. (Corriere della Sera)

Ambiente

Vi ricordate l’intervista del Corriere della Sera al climate skeptic William Happer? È un’accozzaglia delle più note bufale sul cambiamento climatico. (Climalteranti)

Un condotto di oltre mille chilometri dalla Russia attraverso la Mongolia: vuole costruirlo la Cina, per alleviare la siccità nel nord del Paese. (the Guardian)

Non serve un condotto di mille chilometri per iscriversi a Eco, la nostra newsletter settimanale di energia, ambiente e sostenibilità. Non l’avete ancora fatto? Fatelo qui.

eco-titlecard-new

Cult

Avete visto HyperNormalisation di Adam Curtis? Fatelo, ma poi considerate anche la possibilità che Curtis sia diventato una parodia di se stesso. (n+1)

Gik è una startup spagnola che fa vino blu elettrico e che è finita nei guai perché non si può fare vino blu elettrico. (the New York Times)

DoNotPay è un bot avvocato che aiutava la gente a contestare le multe e adesso aiuta i rifugiati a difendere i propri diritti. (the Guardian)

 

Fondo del barile

Benvenuti nel mondo delle comunità per ricchi pensionati statunitensi, dove tutto sembra una favola e ci si sposta solo in golf cart. Ma in golf cart truccati, che vanno velocissimi. (the New York Times)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi