Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet.
Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Plis visit italicum

Cosa resta dell’Italicum, la legge elettorale firmata Governo Renzi? In sostanza, un proporzionale con premio di maggioranza al 40%, soglia di sbarramento al 3% e capilista bloccati. Cadono sotto la scure della Corte Costituzionale il ballottaggio e la possibilità per gli eletti in più collegi di scegliere il preferito — si procederà a sorteggio. (la Repubblica)

Ma chi lo prende il 40%? Nessuno. (Il Sole 24 Ore)

È subito corsa a scegliere un nome latineggiante per il nuovo ibrido legislativo. Il Movimento 5 Stelle propone Legalicum — e chiede che sia adattato al più presto anche per il Senato, dove vige il Consultellum (a.k.a. proporzionale puro). (Corriere della Sera)

Adesso non resta che da decidere quando andare a votare, e con che legge — cioè esattamente come prima — ma tantissimi, anche il redivivo Matteo Renzi, vogliono votare al più presto. (Il Messaggero)

Insieme alla voglia di votare di Renzi, Grillo e Salvini, sale anche lo spread. (la Repubblica)

Mondo

Sophie in ‘t Veld, eurodeputata liberal, vuole condurre un’indagine bipartisan contro il Regno Unito per sospettato “maltrattamento burocratico” di persone europee che hanno chiesto la cittadinanza britannica dopo il voto della Brexit. Un’esclusiva di Daniel Boffey e Lisa O’Carroll, sul Guardian.

Hamon sembra ogni giorno più vicino, alla candidatura — nuove proiezioni dopo un dibattito televisivo lo danno al 60%: la sfida finale è questa domenica. (Reuters)

Problemi del primo mondo: il governo cinese ha rilasciato nuove guide linea per cercare di variare maggiormente lo stile architettonico delle proprie nuove metropoli. (South China Morning Post)

Il parlamento russo ha votato — con una maggioranza schiacciante — per la decriminalizzazione della violenza domestica, trasformando i crimini in infrazioni amministrative, punibili solo con piccole multe o al massimo 15 giorni di carcere. La legge dovrà essere letta e riapprovata ancora una volta, e poi passerà a Putin per essere firmata. (BuzzFeed News)

L’Arabia Saudita è da giorni sotto costante cyberattacco. Secondo fonti anonime dell’intelligence statunitense si tratterebbe dell’Iran (ma sono fonti dell’intelligence.) (CNN Money)

Ban Ki-moon continua a soppesare la possibilità di candidarsi come prossimo presidente della Corea del Sud. (the New York Times)

Certi debiti non si possono nascondere sotto un tappeto, e nemmeno… dietro un muro (?) — continua ad allargarsi l’indagine contro Donald Trump per evasione fiscale durante il progetto di costruzione di un condominio di lusso a Tijuana. (Reuters)

A proposito:

Trump (megalo)mania

Sei giornalisti sono stati incriminati per aver coperto le manifestazioni contro Trump durante il giorno dell’inaugurazione del presidente. Le accuse sono, secondo molte organizzazioni dedicate a difendere la libertà di stampa, un caso unico per gli Stati Uniti, che costituisce un pericolosissimo precedente. (the New York Times)

“Tutti i crimini degli immigrati” non sarà più soltanto una pagina Facebook xenofoba ma anche una pubblicazione ufficiale della Casa Bianca, in sostanza. (Quartz)

In ogni caso il team di Trump ha paura di dirgli la verità (comunque ci sono sempre le verità alternative).

Milano

L’Ostello Bello Grande, in zona Stazione Centrale, ha vinto il primo posto degli Hostel World Awards. (MilanoToday)

Scienza

La sovrappopolazione non causerà nessuna fine del mondo. A sostenerlo è uno studio dell’università di Oxford.

A proposito, Our World In Data, il sito da cui è tratto lo studio, è forse il più grande database open-source che illustra l’evoluzione della società moderna.

Quanto e quanto velocemente si sta espandendo l’universo? Nuove misurazioni ci dicono che: boh. (Gizmodo)

Cult

Continua a essere dibattuto il caso il caso del pugno tirato a Richard Spencer: the Outline ha composto una lista di tutte le volte che un personaggio pubblico è stato attaccato fisicamente in faccia. (the Outline)

Difendetevi dalla propaganda della alt-right imparando a riconoscere i loro meme. Primo campanello d’allarme: i nazisti non sanno far ridere. (Vice)

800

Ridere magari no, ma succede che su Twitter se cercate la parola fascist, bigot, o asshole vi uscirà come risultato il profilo di Trump. (the A.V. Club)

Mentre il National Park Service non si arrende alle angherie di POTUS e continua la sua lotta partigiana sul social network. (Scientific American)

Domenica Hugo Barra aveva annunciato l’abbandono dell’azienda cinese di telefonia Xiaomi (società in rapidissima crescita), ora sappiamo il perché: Barra sarà il nuovo responsabile dei progetti di realtà virtuale di Facebook.

Si potrebbe parlare di cannibalismo: ecco tutti gli omaggi di La La Land  a famosi musical di Hollywood. (No Film School)

 

Su Kickstarter qualcuno vuole trasformare il film Apocalypse Now in un videogameshut up and take my money! (the 405)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. Grazie!

— FIN —

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi