Sarà capitato anche a voi di rimanere a corto di cuore, come canta Damon Albarn in My Terracotta Heart. In questi casi i rimedi sono tanti, non soltanto chirurgici — tra questi, c’è il Subwoofer, la playlist di redazione equa e solidale.

Questa settimana si abbonda di densità di groove, tra il pop-funk glitterato di Ekkah con Can’t Give It Up, la soulfulness di GOT IT GOOD — voce di Craig David, dal super album 99.9% di KAYTRANA, uno a cui piace il caps lock — e la linea di basso killer di Yussef Kamaal in Lowrider.

Altre freschezze: Julia Jacklin con Leadlight, ritmo in 6/8 e microfoni caldi; Studio City dei Darcys, duo electro-pop canadese, da dancefloor barocca.

A chi si riferirà il nome dei Donald’s Wig? Non vogliamo approfondire. Di sicuro all’ignoranza di Trump preferiamo l’ignoranza di Trumpdisco, mentre i synth scintillanti dei Tapes dicono che You Know It’s Real, in barba a qualsiasi post-verità o bolla di filtraggio.

Mi raccomando, oscillate la testa.

The Subwoofer si aggiorna automaticamente ogni venerdì con musica nuova, quindi mettete al sicuro le canzoni che vi piacciono. E già che ci siete, seguiteci su Spotify.

No more articles