Mancano ancora due mesi all’inizio della Presidenza Trump, ma la vittoria shock del candidato repubblicano sta causando un’ondata di razzismo e odio attraverso tutti gli Stati Uniti.
Non è diverso da come avevamo visto mesi fa nei giorni successivi al voto per la Brexit: il candidato ha costruito la sua campagna su odio, razzismo, e paura per i diversi.
Negli scorsi mesi, online e offline, gruppi d’odio si sono riorganizzati e ricostruiti attorno alla necessità di anonimato che la campagna pretendeva. Oggi vittoriosi, possono tornare allo scoperto.
Rinvigoriti da chi è a tutti gli effetti parte di movimenti di odio, questi sentimenti stanno affiorando anche tra cittadini non organizzati, che per anni hanno dovuto tenere nascosto il loro odio e il loro razzismo e finalmente si sentono giustificati.

Questo ambiente diventa particolarmente tossico nelle scuole, dove meccanismi di bullismo stanno portando all’isolamento e alla persecuzione di persone di colore, musulmani, e minoranze.

Dall’altra parte, in tutte le metropoli degli Stati Uniti continuano ininterrotte manifestazioni, molte spontanee, contro Trump. Sono già numerosi gli arresti, 124 in tutto il Paese secondo ABC News.
Cori, strepitanti “Not my president,” non il mio presidente, e roghi di pinata dalle sembianze del presidente–eletto hanno circondato anche la Trump Tower di New York, che è ora fortificata dalla polizia dello Stato, che ha anche indetto una no-fly zone attorno al grattacielo.
Come abbiamo visto nelle settimane successive alla Brexit, se eventualmente la situazione rientrerà nelle righe, il rischio piú grande sta nella normalizzazione: che questi attacchi quotidiani diventino la norma, e che eventualmente, non siano piú notizie.
Starà a chi oggi è nelle strade a manifestare, organizzarsi, fare sensibilizzazione, resistere, per evitare di lasciare l’America in preda al nazionalismo bianco, in mano a chi è anche peggio di Trump.

No more articles

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi