Ho i ricordi chiusi in te, la tristezza dentro me, cantava Morgan quando ancora lo si poteva ascoltare, con i Bluvertigo nel lontano 1997. Se anche voi vedete soltanto cieli neri e regni bagnati di lacrime, consolatevi: la vita è brutta, ma ogni venerdì c’è della bella musica da ascoltare nel Subwoofer, la nostra playlist di redazione piena di unz tunz e bleep blop.

Oggi si comincia con la disco robotica di Heaven Scent, il nuovo pezzo di Soulwax con Chloe Sevigny, e poi si affonda nell’Utopia a base di bassi profondi degli Austra — il loro nuovo disco, Future Politics, è previsto per il 20 gennaio.

Altre linee di basso interessanti: sono tornati i Vulfpeck, con il loro tight funk da titoli di coda, e non ci sfugge in Dean Town l’omaggio a Jaco Pastorius; Alkazam !, secondo singolo tratto dal prossimo album dei Justice, non fresco come il primo ma ci piace lo stesso.

Classici: doppia settimana per i Pixies, stavolta ai tempi d’oro con Hey; Iggy Pop, con Your Pretty Face Is Going To Hell, ci ricorda che la bellezza a volte non è tutto.

Musica per macchine: nuove cose di Kero Kero Bonito, con Big City, e Aisle Seat di LOL Boys, ripetitivi e stranianti. Musica per esseri umani (non discriminiamo nessuno): i padri del blues del deserto Tinariwen, che tornano sommessi con Ténéré Tàqqàl, e la malinconia di Nick Drake.

Va bene, direte voi, ma l’ouverture del Tristano e Isotta di Wagner? Ce l’abbiamo.
Buon ascolto.

The Subwoofer si aggiorna automaticamente ogni venerdì, quindi mettete sotto chiave le canzoni che vi piacciono, e, già che ci siete, seguiteci su Spotify.

No more articles

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi