Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet.
Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Mondo

Esperti delle Nazioni Unite hanno etichettato come gli attacchi “doppio colpo” della coalizione saudita su un funerale in Yemen abbiano violato leggi umanitarie. (IRIN)

Il termometro della campagna elettorale USA: il New York Times pubblica la “storia dell’insulto.” (New York Times)

Non è vero che Donald Trump non riconoscerà il risultato delle elezioni. Non ci sarebbero problemi, ha detto, “se vinco io.” Meno male! (Vox)

L’Italia unica voce della ragione ai tavoli europei che pretendono altre sanzioni contro la Russia. (Reuters)

malala_yousafzai_2015

Malala Yousafzai vuole diventare premier del Pakistan. (Motto / TIME)

È ora di risolvere il gender gap nei programmatori. (Fortune)

Italia

Lo sciopero dei trasporti congela l’Italia. (Hello World in telelavoro) (La Stampa)

Sembra che i conti di Torino fossero meno a posto del previsto. (Il Fatto Quotidiano)

Niente intrighi con la Russia — anche Renzi ha smesso di guardare House of Cards. (La Repubblica)

Cult

Quanto sono belle le piccole case editrici? Un sacco. (JSTOR Daily)

Oscar Owens insegna come eseguire tre semplici giochi di prestigio con solo una Sharpie.

Obama paragona le idee dei repubblicani ai telefoni Samsung che esplodono

Mark Davis, designer per Buzzfeed e Font Bureau, ha trasformato l’orrografia di Donald Trump in un font gratuito, Tiny Hand. Da scaricare per essere nella BIG LEAGUE. (Fastco)

No more articles

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi