Screen-Shot-2016-08-24-at-07.21.15


Una serie di scosse, 18 alle ore 6:55, ha sconvolto il Centro Italia nella notte tra martedì e mercoledì.

La più forte, alle 3:36 del mattino, con epicentro ad Accumoli, paese in provincia di Rieti. La scossa ha travolto con violenza anche le vicine Norcia e Amatrice.

 

La scossa è stata registrata da INGV come 6.0 della scala Richter.

Sono seguite altre scosse da 3.9 a Perugia, 3.9 e 3.8 di nuovo in provincia di Rieti.

Più tardi, alle 4:33 una seconda scossa fortissima, di magnitudo 5.4, è stata registrata tra Norcia e Castelsantangelo sul Nera (Macerata).

Proprio ad Amatrice i danni più gravi, Sergio Perozzi, sindaco del paese, racconta ai microfoni di Radio Rai: “Il paese non c’è più. C’è gente sotto le macerie, temo morti.”

Primi morti registrati a Pescara del Tronto, nelle Marche. In un successivo aggiornamento con Rai News 24, il sindaco di Accumoli ha confermato 4 morti.

I soccorsi tardano ad arrivare a causa del crollo di un ponte, dice la Croce Rossa locale, ma sono in arrivo mezzi speciali.

in aggiornamento…

No more articles