Screen-Shot-2016-08-24-at-07.21.15


Una serie di scosse, 18 alle ore 6:55, ha sconvolto il Centro Italia nella notte tra martedì e mercoledì.

La più forte, alle 3:36 del mattino, con epicentro ad Accumoli, paese in provincia di Rieti. La scossa ha travolto con violenza anche le vicine Norcia e Amatrice.

 

La scossa è stata registrata da INGV come 6.0 della scala Richter.

Sono seguite altre scosse da 3.9 a Perugia, 3.9 e 3.8 di nuovo in provincia di Rieti.

Più tardi, alle 4:33 una seconda scossa fortissima, di magnitudo 5.4, è stata registrata tra Norcia e Castelsantangelo sul Nera (Macerata).

Proprio ad Amatrice i danni più gravi, Sergio Perozzi, sindaco del paese, racconta ai microfoni di Radio Rai: “Il paese non c’è più. C’è gente sotto le macerie, temo morti.”

Primi morti registrati a Pescara del Tronto, nelle Marche. In un successivo aggiornamento con Rai News 24, il sindaco di Accumoli ha confermato 4 morti.

I soccorsi tardano ad arrivare a causa del crollo di un ponte, dice la Croce Rossa locale, ma sono in arrivo mezzi speciali.

in aggiornamento…

No more articles

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi